Limerick

Limerick è la terza città irlandese per eccellenza e la sua caratteristica principale ossia la vivacità è dovuta in parte alla presenza dei tanti universitari presenti grazie alla sua prestigiosa Università. E’ il capolougo della contea di Limerick e sorge sulla costa occidentale dell’Irlanda, sulla riva sinistra dello Shannon che è uno dei fiumi più pittoreschi dell’Isola. Questa sua posizione strategica la rende ottima come punto di partenza per escursioni nelle contee di Clare, Limerick e Tipperary dove è possibile visitare i favolosi castelli, croci celtiche e splendide abbazie.

Nel 1014 fu completamente distrutta dalle truppe di Brian Borù dopo essere stata conquistata dai Vichinghi intorno al nono secolo; venne quindi ricostruita e divenne la residenza del re di Munster fino a quando cadde in mano degli Anglo-Normanni nel XII secolo, i quali per evitare problemi fecero costruire enormi fortificazioni che è possibile vedere ancora oggi. Limerick è famosa per essere stata il fulcro del nazionalismo e uno dei centri di maggiore fede cattolica di tutta l’Irlanda. Rimangono i ricordi di quando la città veniva riconosciuta come città delle pugnalate proprio per via della fama di città violenta descritta da Frank McCourt. Oggi grazie al rinnovamento urbano, alla sue università e alle numerose attrattive, la città, è una delle più belle in vista del turismo e della cultura. La città è famosa anche di un’antica tradizione legata al commercio ed oggi è sede di un attivo porto commerciale, oltre che di importanti industrie.

Possiamo dire che il cintro della città è formato da 3 tre quartieri; quello più antico che è il medievale Inglishtown,posto nella zona a nord della città, anche conosciuta come King’s Island ossia l’isola compresa fra lo Shannon e l’Abbey River ricca di monumenti cittadini; poi abbiamo il duecentesco King’s John Castlee, la cui antica cinta muraria si snoda attraverso i quartieri storici della città e infine la Mary’s Cathedral situata vicino a George’s Quay la zona più animate della città ed è possibile trovare molti pub, ristoranti e dove è possibile fermarsi per bersi una buona birra e godersi il panorama del fiume.

La zona centrale chiamata Irishtown è quella che conserva i più importanti edifici storici tra cui l’Hunt Museum che custodisce testimonianze legate alla storia della città ed è diventato molto famoso per via della sua straordinaria collezione d’arte, con capolavori firmati anche da Picasso, Leonardo da Vinci e Renoir. Consigliamo, a questo punto, di farsi un  giro nel quartiere di Newton Pery, situato nella zona meridionale e che risale al XVIII secolo. Passando per la via principalo ossia la O’Connell Street è possibile vedere gli edifici georgiani. Tappa obbligatoria anche nella Art Gallery dove è possibile ammmire la collezione di pitture irlandesi dei secoli XVIII, XIX e XX.

Proseguendo per sponda sinistra dell’Abbey River si arriva in St John’s Square, il vecchio granaio del XIX secolo che fu allestito da il Limerick Museum.Andando verso sud-est ci si imbatte nella neo gotica St John’s Catedral, sicuramente, la più bella e importante chiesa cattolica di Limerck (1861). Qui è possibile vedere la più alta guglia più alta d’Irlanda, parliamo di circa 85 metri. Se proprio non potere resistere dal curiosare tra le bancarelle e i mercatini allora non potete mancae al Milk Market, famoso quartiere mercato dove potete è possibile comprare prodotti tipici locali e articoli di artigianato.

Gli eventi più importanti della città sino il Limerick International Band Festival che a marzo lungo O’Connell Street e nella University City Hall, è una competizione tra gruppi bandistici che si contendono la vittoria fino all’ultima nota.
Molto importante è anche il Good Food Festival, che si svolge mese di maggio, ed è uno degli eventi più golosi dell’anno infatti è possibile assagiare tutte le specialità tipiche della città e della sua contea e dè possibile partecipare a gare tra chef, percorsi gastronomici e musicali nei pub e viene allestito nella piazza del municipio un grande barbecue al quale tutti vengono invitati a partecipare.

Non solo Limerick è molto bella ma anche le zone limitrofe sono da visitare perchè molto belli ma anche ricchi di storia, come ad esempio il Bunratty Castle, una delle maggiori attrazioni turistiche dell’Isola Verde. Famosissimo castello costruito nel 1400 e rimasto abbandonato per alcuni secoli, venne poi restaurato e arredato per ricreare la suggestiva atmosfera medievale. Oggi è possibile partecipare a banchetti in costume accompagnati da racconti, musica e danze. Vicinissimo al castello abbiamo il Bunratty Folk Park, ossia una riproduzione di un tipico villaggio rurale irlandese di fine ‘800; costituito dalla caratteristiche case con il tetto in paglia, negozi e botteghe di artigiani e da una fattoria con un mulino tutt’oggi funzionante.

Nella Contea di Tipperary è possibile ammirare l’austera fortezza medievale di Rock of Cashel, dimora dei re di Munster. La fortezza è costituita da mura difensive che racchiudono le rovine di un antico castello e di una cattedrale gotica eretta tra il XIV ed il XV secolo e anche di una cappella romanica. A questo punto non può non mancare una tapa alla Cormac’s Chapel (XII secolo), riccamente decorata e affiancata da due torri gemelle, dove è possibile vedere la celebre Croce di San Patrizio, giunta a Cashel nel 450.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *