Kilkenny

Kilkenny è stata la capitale del’Irlanda e poi ha dovuto lasciare lo “scettro” a Dublino; è, sicuramente, una delle città storiche e più importanti e anche una delle più belle da visitare. La città grazie al suo carattere storico è una delle mete preferite dai giovani per una vacanza studio, e ancora oggi conserva intatto il fascino di un antico villaggio medievale. Sarà come tornare indietro nel tempo ed è possibile andare a piedi o in bicicletta tra i suoi caratteristici vicoli (detti slips), stretti e tortuosi, tra i profumi e i colori che vi faranno respirare un’atmosfera tipicamente irlandese. Kilkenny è sicuramente una della città più colorate d’Irlanda con le sue case e i negozi dipinti di rosa, giallo, rosso, verde e blue.

Nel 1300 quando ossia ospitava il Parlamento è stato senza dubbio il periodo più bello per la città; oggi è divisa in tre zone: la parte settentrionale che si trova il quartiere di Irishtown dove sorge la Cattedrale Gotica di St Canice, con la sua torre circolare alta 30 metri da cui è possibile vedere una bellissima vista della città. la Cattedrale che venne costruita nella seconda metà del XIII secolo è una delle più belle chiese antiche del Paese.

Abbiamo poi il quartiere meridionale: High Town che costituisce il centro della città con la High Street ossia la principale, dove è possibile ammira gli edifici d’epoca e gli eleganti negozi che fanno da cornice al Tholsel abbellito dalla Torre dell’Orologio. Ricordiamoci di fare un giro anche nella Rothe House; l’antica dimora tudoriana di ricchi mercanti che contiene il Kilkenny Museum, ossia una piccola galleria di costumi e di reperti archeologici e la Biblioteca della Società dei Libri di Antiquariato. Qui a Parliament Street possiamo dire ch eè il centro della vita mondana della città con il Watergate Theatre dove è possibile trovare circa 80 pub, ristoranti e locali notturni, oltre alla storica birreria Smithwicks.

Sulla Blackmill Street è possibile vedere la neo gotica cattedrale cattolica di St Mary, costruita nel 1857 e la domenicana Black Abbey. Da nondimenticare è il famoso castello di Kilkenny, imponente fortezza normanna del XII sec., che è considerato forse uno dei più bei castelli d’Irlanda e caratteristico per i suoi magnifici giardini. Qui è possibile ammirare la sala della Long Gallery, con il tetto interamente in vetro. Abbiamo poi il Kilkenny Design Centre ossia la mostra mercato dove è possibile acquistare manufatti e prodotti realizzati da abili artigiani locali. Nel seminterrato c’è la Butler Contemporary Art Gallery, la galleria d’arte contemporanea più vivace d’Irlanda, dove espongono grandi nomi del panorama internazionale oltre a talenti locali emergenti.

Abbiamo poi sull’altra sponda del Nore il quartiere orientale dove è possibile ammirare il John’s Bridge; la zona è rinomata pe ri suoi di mulini a vento, ancora in attività.

Ricordiamoci di fare una giro nei pub e più precisamente nello storico Marble City Bar al Bridge House Bar, pub molto antico sul Johns Bridge. Se amete il mistero e le leggende allora Kytlers Inn è il locale che fa per voi: il locale per eccellenza della città e che fu nel 1200 la dimora di Alice Kyteler ossia la Strega di Kilkenny, e che si dice che era sopravvissuta a ben quattro mariti scomparsi in circostanze misteriose.

Ricordiamo che ad agosto c’è l’Art Festival dove è possibile partecipare a numerosi concerti di musica jazz e classica, incontri poetici e letterari per non parlare delle  rappresentazioni teatrali e mostre all’aperto. Non dimentichiamo il Kilkenny Celtic Festival ad ottobre che celebra le antiche origini dell’Irlanda celtica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *