Kildare

Kildare è il centro commerciale e sede episcopale dell’omonima contea, è situata a circa 50 km a sud-ovest di Dublino, vicino alla pianura del Curragh; la città è famosa per l’allevamento, l’addestramento ed il commercio dei cavalli.

Kildare è legata a Santa Brigida che è, forse, la figura religiosa più amata dell’Irlanda, ed è anche la seconda patrona dell’Isola (dopo S. Patrizio) e protettrice di fabbri, poeti e guaritori. Si narra che Brigida fosse una donna dalla personalità forte e determinata e che viaggiò molto, compiendo dei miracoli che accrebbero la sua fama in tutta Europa. Intorno al V° secolo fondò a Kildare un monastero destinato ad accogliere sia monaci che suore dove ardeva un fuoco tenuto perennemente acceso da venti vergini. Il fuoco venne spento intorno 1220, per ordine del vescovo di Dublino perchè considerata una consuetudine pagana.

A Kildare nacque Arthur Guinness, il famoso inventore della Stout di Dublino. Sepolto a Oughterard, Arthur quando inventò la sua birra aprì, prorio, qui a Kildare il pub e poi si trasferirsi e a Dublino.

La città è stata creata attorno ad una piazza triangolare, dominata dalla imponente St. Brigidi’s Cathedral, edificata nel XIII secolo. All’interno di questa magnifica cattedrale sono raffigurati i tre santi più amati dell’Isola, Patrizio, Brigida e Colmcille. Abbiamo anche la Torre Rotonda che grazie ai suoi 33 metri di altezza è la seconda in Irlanda. Se decicdete di visitare la città consigliamo di fare un giro al Kildare Town Heritage Centre, antica sede del mercato coperto e ora è diventato un centro multimediale dove è possibile rivedere la storia del Kildare.

Nelle vicinanze della città è possibile ammirare l’Irish National Stud, famosa scuderia, fondata nel 1900 dal colonnello Hall Walker (famoso inventore del wiskey: Johnnie Walker), che nell’allevamento dei cavalli si serviva di tecniche basate sull’astrologia.

Altra tappa obbligatoria è quella di visitare il piccolo Irish Horse Museum dove è possibile vedere il ruolo svolto dai cavalli nella vita irlandese. Dpo di chè visitare gli incantevoli Japanese Gardens, considerati i più belli d’Europa, ed al St Fiachra’s Garden, dove è possibile fare una stupenda passeggiata che vi ricorderete per tutta la vita. Poco fuori dal complesso ci sono le rovine della Black Abbey, una famosa abbazia del XII° secolo e infine abbiamo il St Bridg’s Well (detto anche il pozzo di S.Brigida), con cinque pietre che rappresentano diversi aspetti della vita della santa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *