Galway

Galway rappresenta la capitale dell’ Irlanda occidentale e celtica. Grazie alla sua posizione isolata, risulta essere una città protetta nella sua baia che si affaccia sull’Oceano Atlantico. Grazie alla sua università la città è molto vivace e allegra e offre al visitatore qualsiasi tipo di attrattive di una città moderna e al misterioso fascino medievale. Il bello della città è proprio la possibilità di muoversi tra le strette vie e gli edifici dalle facciate in pietra, alla scoperta dell’arte, della cultura e del divertimento che animano questa cosmopolita cittadina.

Fu la principessa della tribù Fir Bolg Galvia a dare il nome all’antico centro medievale che venne fondato nel XIII secolo dai cavalieri burgo-normanni, sulla sponda orientale dell’estuario del fiume Corrib. Galway divenne in poco tempo il terzo porto marittimo dell’isola grazie alla magnifica posizione tra terra e acqua. Ancora oggi è possibili vedere nmerose tracce di civiltà spagnole dovute al fatto che tra il medioevo e l’età moderna la città sviluppò numerosi traffici commerciali con il continente europeo, soprattutto con la Spagna. Galway è ricordata anche come Città delle Tribù per via dei 14 clan che la governarono nel Medioevo.

A Galway nacque Nora Barnacle, moglie di James Joice ed è, oggi, la città più animata e più popolosa di tutta la costa occidentale ed è, anche, il capoluogo amministrativo della contea di Galway che ricordiamo essere dopo quella di Cork la seconda contea più grande d’Irlanda.

Dicono che Galway non dorma mai e infatti nel suo centro che si estende sul fiume Corrib abbiamo moltissimi negozi e la strada principale, la Shop Street, cambia fisionomia man mano che si avvicina alla zona medievale; infatti si passa da quella moderna ossia commerciale a quella ricca di negozi particolari, caffè appartati e intimi ristoranti.

Consigliamo di farvi un giro alla gotica Collegiate Church of St Nicholas of Myra che, con la sua curiosa guglia piramidale, è la più grande chiesa parrocchiale medievale d’Irlanda. La chiesa è una delle meglio conservate del Paese.
Altro consiglio è quello di andare a visitare il Galway City Museum dove è possibile ripercorrere la storia della città attraverso una collezione di reperti che risalgono il periodo dal Mesolitico al Neolitico. Presso il Galway Irish Chrystal Heritage Centre è possibile ripercorrere il passato di Galway, soprattutto per quello che riguarda l’antica e delicata arte della lavorazione del vetro. Abbiamo ovviamente, numerosi edifici in pietra come il Lynch’s Castle, di proprietà della famiglia Linch, antica padrona della città e lo Spanish Arch ossia quello che resta delle mura cittadine.

Se capitate a Galway d’estate allora non potete mancare ai numerosi festival, rassegne gastronomiche e spettacoli all’aperto coem ad esempio i festival internazionali delle Arti (Arts Festival) e delle Corse dei Cavalli (Horse Racing Festival). A settembre, invece, c’è il festival internazionale delle ostriche Galway International Oyster Festival. Ricordiamo che anche negli altri periodo dell’anno è possibile partecipare a numerosi eventi come il February Jazz Festival e l’Easter Festival of Literature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *