Cosa Mangiare in Irlanda e Vita Notturna

E’ ormai un fatto scontato: da qualche anno la cucina irlandese si sta affermando e i buoni indirizzi si moltiplicano in tutto il paese e a tutti i livelli. Certamente anche in Irlanda troverete alberghi e ristoranti di classe internazionale, i cui prezzi dipendono dall’eleganza dell’ambiente: ne scoprirete per tutti i palati e per tutte le borse. Molti ristoranti hanno sale o zone per non fumatori.
In molti pub è possibile consumare degli ottimi “Pub Grub”, spuntini sostanziosi e convenienti, che possono essere piatti caldi o freddi, come saimone affumicato, accompagnati da insalata, oppure semplici panini o tramezzini. Fuori dalle grandi città è piuttosto difficile trovare ristoranti che non appartengano ad alberghi, ma questo non deve scoraggiarvi. Dovrete prendere infatti le abitudini degli irlandesi, i quali frequentano volentieri iloro alberghi (che anche per questo sono sempre molto accoglienti) sia per pranzare che per prendere un caffè. Richiedete agli Uffici Turistici in Irlanda le guide ai migliori ristoranti e pub dei paese.

  • COSA SI MANGIA

La giornata comincia in bellezza con il famoso breakfast. succo di frutta, porridge (fiocchi d’avena cotti), cereali, uova fritte con pancetta e salsicce, toast e pane fatto in casa, burro, marmellata, tè, caffè. Dopo una prima colazione dei genere, gli irlandesi a mezzogiorno non riescono a mangiare più di un tramezzino, sia pure a tre strati! Anche perché poco dopo inizia il rito dei tè, che può essere anche un “High Tea”, e cioè un compromesso tra il tè semplice e la cena, un piccolo pasto completo di Iscones’ e pasticcini. Il pasto più importante è tuttavia il “dinner”, con piatti curati e nutrienti. C’è di tutto: le verdure fresche e naturali, una carne ottima, i frutti di mare e i crostacei delle acque pescose che la circondano, i formaggi sempre più raffinati e vari. Tra le specialità che bisogna assolutamente assaggiare: il freschissimo burro salato, le ostriche di Galway, gli scampi della Baia di Dublino, le aragoste, il prosciutto cotto al forno di Limerick, la carne d’agnello, i tanti tipi di selvaggina, il famoso salmone affumicato. Il tutto viene accompagnato dall’ottimo “Soda Bread”, il pane fatto in casa con una miscela di cereali e impastato con il latte. Per finire, un’ampia scelta di squisiti formaggi, irlandesi e stranieri, e dolci “home made”.

  • COSA SI BEVE

i vini di tutto il mondo si trovano in tutti i buoni ristoranti irlandesi, con l’unico difetto di un prezzo abbastanza sostenuto. Tre bevande irlandesi sono indimenticabili: la birra innanzitutto, con la famosa birra scura irlandese in testa alla lista, stillata con grandissima cura e servita a temperatura ambiente. Per coloro che esitano di fronte alla birra scura (“stout”) ci sono sempre le birre rosse (“aie”) e chiare (“lager”), servite in boccali da una pinta (oltre mezzo litro) o in bicchieri di mezza pinta. Poi il whiskey irlandese, distiliato con procedimenti assai diversi dal whisky scozzese: è di solo malto, non tagliato. Viene distillato per ben tre volte e invecchiato per circa sette anni in botti di rovere. Ha un gusto veramente speciale, dovuto al particolare procedimento di maltatura. Si beve secco e a temperatura ambiente. E infine I”‘lrish Coffee”, creato da un barman dell’Aeroporto di Shannon, in una serata di genio. Una specialità nota in tutto il mondo: un caffè bollente, molto forte, servito in un bicchiere speciale con una dose di whiskey, molto zucchero scuro, ricoperto da uno strato di panna fresca. Lo bevete attraverso la panna e… cadete lunghi distesi!

Irlanda by night

La vita notturna irlandese si svolge naturalmente nei pub. Anche nei paesi più piccoli, nel cuore dell’inverno, le strade si animano inaspettatamente dopo le otto di sera. Conversare e cantare sono i passatempi nazionali, e per entrambi niente è meglio dei pub, che non è tanto un locale dove bere, ma piuttosto un luogo d’incontro. In Irlanda esiste un certo numero di Il singing pubs”, dove si canta tutti insieme, accompagnati da un musicista che suona solo per il piacere di farlo. Certamente all’inizio non è facile capire cosa stia succedendo, ma non ci vuole molto tempo per calarsi nell’atmosfera!

  • TEATRI

Durante la stagione teatrale, le città e i paesi sono ancora più animati dei solito. Hanno luogo piccoli festival locali di musica e delle rappresentazioni teatrali messe in scena da professionisti di buon livello, sia nei teatri che negli alberghi.

  • OPERA E CONCERTI

Per gli amanti della musica classica non c’è che l’imbarazzo della scelta. L’amore per questo tipo di musica in Irlanda ha portato alla creazione di innumerevoli associazioni che promuovono e organizzano una serie completa di concerti ed esibizioni. Inoltre, le grandi stagioni operistiche di Dublino, Cork e Wexford sono seguite ogni anno regolarmente da un numero sempre crescente di estimatori. Chi preferisce la musica moderna e rock, può chiamare lo 01/4569569, oppure può accedere al sito internet: www.ticketmaster.co.uk, per le date dei concerti e le prenotazioni dei biglietti.

  • SPETTACOLI TRADIZIONALI iRLANDESI

Un aspetto importante della cultura irlandese è lo spettacolo tradizionale che si esprime con musica e balli di grande originalità interpretativa. Avrete moltissime occasioni in Irlanda per rendervi conto dell’alta spettacolarità delle varie manifestazioni: teatro¬musica ballo cabaret e i famosissimi lcéili” che le incorporano tutte. Interessante è anche assistere o partecipare alla danza tipica irlandese, Iset dance”, che si balla in gruppo o in coppia. Per avere più informazioni, rivolgetevi agli uffici turistici locali. La stampa nazionale e locale dà grande risalto a tutte queste manifestazioni. Informazioni su concerti jazz, rock e pop, discoteche e night club, sono incluse nelle varie guide allo spettacolo e negli opuscoli degli Uffici Turistici locali. Chi sceglie Dublino come meta delle proprie vacanze acquisti presso gli uffici turistici locali la guida “Rock ‘n’ Stroli”, che dà un’indicazione di tutti i luoghi della capitale legati alla musica e altre utili informazioni sui ristoranti, i pub, i locali notturni e i negozi da non perdere. Visiterete così Dublino al ritmo della musica che preferite: rock, jazz, tradizionale, classica…

  • BANCHETTI MEDIEVALI

In alcuni dei più bei castelli irlandesi hanno luogo regolarmente dei banchetti storici, durante i quali l’atmosfera medievale è scrupolosamente ricostruita: valletti e damigelle in costumi d’epoca servono piatti medievali annaffiati da boccali di vino, accompagnati dal suono di musiche e ballate antiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *