Cosa fare in Irlanda

  • Golf

340 club di golf danno il benvenuto in Irlanda agli appassionati golfisti stranieri sui loro campi a 9 e 18 buche. L’irianda dispone di attrezzature golfistiche adeguate a tutte le categorie di giocatori: professionsiti dei tornei internazionali, principianti, coppie di amici che giocano la loro partita settimanale.

  • Equitazione

L’Irianda offre un’ampia gamma di vacanze a cavallo. La maggior parte delle stalle ha pony e cavalli per trekking o passeggiate nei campi, sulle colline o lungo tranquille spiagge di sabbia. Per tutti, dal principiante al cavaliere più esperto, l’Irlanda è il posto giusto per imparare a cavalcare. I cavalieri stranieri devono assicurarsi di avere un’adeguata tenuta da equitazione: il cap e gli stivali sono obbligatori una volta in sella.

  • Trekking a cavallo

Sono percorsi a cavallo di una settimana che comportano circa 4/5 ore al giorno in sella, adatti a cavalieri già esperti. Il divertimento sta nel tentare ogni giorno una strada diversa e un terreno diverso. Con i picnic e i pernottamenti serali, questo tipo di vacanza dà ai cavalieri la possibilità di fare nuove amicizie e di provare la vera ospitalità irlandese. I bagagli vengono trasferiti separatamente, da appositi incaricati, nei vari luoghi di sosta serale. Vacanze a cavallo in Irlanda possono essere delle combinazioni che includono il viaggio e l’alloggio.

  • Trainati da cavalli

I carrozzoni non sono certo delle regge ambulanti. Sono semplici e attrezzati dei necessario, senza addobbi particolari: cuccette e biancheria da letto per 4 persone, fornello a gas, lavandino con serbatoio dell’acqua. Dopo un’ora di lezione sarete in grado di condurre da soli il vostro carrozzone. Si possono coprire distanze che vanno dai 12 ai 15 chilometri al giorno.

  • Caccia alla volpe

La caccia alla volpe e quella alla lepre con la muta di cani sono molto rinomate in Irlanda e si praticano quasi ogni giorno durante la stagione (da novembre a marzo). Alcuni club di caccia ospitano anche cavalieri stranieri, purché esperti.

Pesca in Irlanda

  • Pesca d’acqua dolce

I laghi e i fiumi irlandesi sono pieni di pesci salmoni, trote di mare, trote fario, lucci, persici, abramidi, ecc. tanto che si può parlare veramente di “Paradiso dei pescatori”. Gli appassionati di questo sport troveranno ovunque numerosi negozi di articoli da pesca, in grado di fornire anche consigli utili, e potranno alloggiare in semplici “Bed & Breakfast”, ma anche in alberghi di lusso: c’è solo l’imbarazzo della scelta!
“Game fishíng” Pesca alla trota e al salmone I corsi d’acqua, popolati di salmonidi, sono oggetto di cure particolari. Il pesce più ricercato, il salmone, vive in quasi tutti i fiumi che sfociano in mare. La trota fario è la più comune e abbonda nei laghi calcarei dell’ovest.

  • Game fishing – Pesca alla trota e al salmone

E’ diffusa anche la trota di mare o trota salmonata e, in alcuni laghi dei paese, la trota iridea. Ogni fiume ha regole diverse per quanto riguarda la durata della stagione di pesca, ma in generale il periodo migliore per trote e salmoni è quello che va da marzo a fine settembre. Di solito, la pesca è chiusa da fine settembre all’inizio di gennaio.

  • Coarse Físhíng – Pesca ai non salmonidi

La pesca a questo tipo di pesce non è vietata, qualunque sia il periodo deil’anno. L severamente vietato usare pesce vivo come esca, come pure lanciare più di due lenze contemporaneamente nello stesso corso d’acqua. In Irlanda è buona abitudine rigettare in acqua tutte le prede inferiori ai 40 cm di lunghezza e quelle superiori ai 40 cm che non possono essere consumate: questione di semplice buon senso!

  • Pesca in mare

Grazie alla Corrente dei Golfo, che mitiga la temperatura dell’acqua, la pesca in mare può essere praticata durante tutto l’anno, e l’Irlanda offre la possibilità di pescare almeno 70 varietà di pesci, fra i quali ci sono squali, razze, passere di mare, galei e, naturalmente, anche sogliole e sgombri.

  • Pesca d’alto mare

Per uscire in mare si trovano barche attrezzate appositamente, in grado di ospitare da cinque a sei pescatori più uno skipper.

Caccia in Irlanda

La stagione di caccia è stabilita ogni anno dal Ministero dell’Agricoltura e in generale va dall’inizio di settembre alla fine di gennaio per la selvaggina e le specie migratorie (è aperta da giugno a gennaio per il piccione). L’irianda è un paese di caccia veramente l’sportiva” e non c’è né comprensione né simpatia per le doppiette facili che fanno stragi insensate. Il permesso di caccia e la licenza d’importazione delle armi da fuoco devono essere richiesti con due mesi d’anticipo e possono essere inviati solo per posta. L quindi consigliabile rivolgersi a un’agenzia di viaggi specializzata per il disbrigo delle formalità e per poter scegliere la combinazioni di viaggi più idonea. Per ragioni di quarantena è proibito portare i propri cani.

Percorsi a piedi

L’irianda ha molto da offrire a coloro che amano camminare: la campagna fresca ed incontaminata, boschi e foreste, colline e montagne di straordinaria bellezza. Esistono oltre 300 itinerari di percorsi a piedi, dotati di ottima segnaletica e catalogati secondo il grado di difficoltà.Esistono anche stupendi itinerari da seguire nelle varie città, che vi guideranno alla scoperta di edifici antichi, musei, gallerie… Chiedete informazioni agli Uffici Turistici locali.

Percorsi in bici

Ecco un altro modo suggestivo per scoprire il paese, percorrendo le stra ne di campagna, seguendo le insenature della costa, prendendo contatto con la gente che s’incontra. Portare la propria bicicletta non è difficile ‘ sia che si viaggi in aereo che in traghetto. Una volta sul posto si può attraversare l’Irlanda in treno con la bicicletta al seguito e cominciare il proprio giro dove su vuole. Oppure si può noleggiare una bicicletta direttamente sul posto. In Irlanda ci sono circa 100 negozi dove noleggiare biciclette, ed è anche possibile, dopo aver preso accordi preventivamente con il noleggiatore, restituire la bicicletta in un posto diverso da dove la si è affittata. Potete decidere se organizzare da soli il vostro viaggio in bicicletta o rivolgerv« ad un’agenzia e unirvi ad un gruppo di ciclisti.

Battelli da crociera

Se avete sempre sognato di essere il capitano dei vostro battello, lasciate che il vostro sogno si realizzi in Irlanda. Nove compagnie irlandesi offrono 450 cabinati a noleggio, che possono ospitare, a seconda della dimensione, da 2 a 8 passeggeri, e sono attrezzati come delle vere e proprie case galleggianti. A bordo non mancano le comodità: cuccette e biancheria da letto, acqua calda e fredda, gas, elettricità, toilette, perfino doccia e frigorifero. Non è necessaria nessuna patente nautica, ma il “capitano” deve avere come minimo 21 anni e almeno due persone a bordo devono aver chiare le manovre di base. Dopo un’ora di lezione gratuita, o più se richiesto, sarete in grado di navigare tranquillamente alla scoperta di fiumi e laghi, di paesi e cittadine sulle loro sponde. I battelli sono noleggiati a settimana o per periodi più brevi, come il week end, a seconda della disponibilità.

Altre attività in Irlanda

  • Vela

In Irlanda il mare è onnipresente e la tradizione velica antichissima, visto che fu proprio a Cork che venne fondato nel 1720 il primo Yacht Club dei mondo. Non c’è quindi da stupirsi se la vela è uno sport così diffuso. Corsi di vela per principianti o per “lupi di mare” sono organizzati in vari centri lungo le coste irlandesi.

  • Canoa

E possibile praticare la canoa e il canottaggio in numerosi fiumi irlandesi, e quelli che meglio si prestano a questo sport sono: Liffey, Barrow, Nore, Boyne, Sianey, Lee, Shannon, Suir e Munster Biackwater.

  • Windsurf

In Irlanda è possibile praticare il windsurf ovunque vi sia dell’acqua: la brezza necessaria è sempre presente. In molti punti, le coste offrono onde adatte anche al surf.

  • Sci nautico

Ottime possibilità sui fiumi, sui laghi e soprattutto nelle zone costiere dal mare calmo. Il periodo migliore per questo sport va da aprile a ottobre, ma presso alcuni club nautici lo si pratica tutto l’anno.

  • Immersioni subacquee

Lungo le coste nord occidentali, occidentali e sud occidentali la visibilità subacquea supera di media i 12 metri e raggiunge i 30 metri nelle belle giornate estive. Esistono, quindi, le condizioni migliori per la fotografia subacquea, soprattutto visto che i fondali sono ricchi di lussureggiante vegetazione dai mille colori e ospitano molte specie di crostacei e pesci. La flora e la fauna sottomarine sono così ricche e varie da fare di questo paese un paradiso per il biologo. E’ severamente proibito ai subacquei, dotati o meno di bombole, di pescare o di raccogliere qualsiasi tipo di crostaceo, di conchiglia, inclusi gli astici, le aragoste, i gamberi, i granchi, le ostriche, i pettini di Venere, ecc.

  • Centri polisportivi

Ideali per il recupero della forma fisica, offrono la possibilità di diversi sport, tra cui: marcia con la bussola, scalate, immersioni subacquee, windsurf.

  • Volo a vela

Con la sua corona di montagne e la brezza di sud ovest che soffia continuamente dall’Atiantico, l’Irlanda è il paese dei volo a vela per eccellenza. Si pratica tutto l’anno.

  • Agriturismo

Se cercate la pace e la tranquillità e volete prendere parte alle attività che animano una fattoria irlandese, potete soggiornare per 3/4 giorni o 1/2 settimane in una delle fattorie delle quattordici regioni in cui esse si trovano.

Stage/summer schools

  • IMPARARE L’INGLESE

L’Irianda, con i suoi College, centri e istituti linguistici, offre la possibilità a giovani studenti e adulti di perfezionare le proprie conoscenze linguistiche. Il contatto diretto con la gente ospitale e affabile, insieme alla tranquilla e serena atmosfera irlandese, vi offriranno l’opportunità di una vacanza studio ideale. Tutti i centri linguistici, scuole e college sono selezionati e approvati dal Ministero per l’Educazione Irlandese e offrono programmi che si avvalgono dei più moderni metodi d’insegnamento. I corsi si rivolgono sia ai principianti, che a coloro che hanno già una buona conoscenza della lingua. Inoltre, tutte le scuole sono dotate di buone attrezzature per il tempo libero ed è possibile praticare diversi sport: tennis, nuoto, footbali, equitazione, ecc. Offrono anche un’ampia opportunità di attività sociali e culturali, quali escursioni turistiche, spettacoli teatrali e cinematografici, serate in discoteca, ecc. Si può scegliere di alloggiare presso famiglie irlandesi selezionate oppure in alberghi, guesthouse, ostelli, residenze universitarie. I vari centri linguistici tengono corsi per stranieri durante tutto l’anno, corsi intensivi e anche corsi specialistici che prevedono l’uso della lingua inglese in settori specifici, quali l’aeronautica, la medicina, l’ingegneria. Questi corsi rappresentano la soluzione ideale per gli studenti che intendono proseguire gli studi universitari in paesi angiofoni o che devono prepararsi per esami internazionali.

  • IMPARARE DIVERTENDOSI

Oltre ai corsi estivi ed intensivi offerti dalle varie scuole, esistono molti altri metodi per migliorare il proprio inglese, frequentando un corso di letteratura, di pittura o di cucina, oppure lezioni di musica, fotografia o danza irlandese. Questi corsi offrono cioè la possibilità di approfondire le proprie conoscenze linguistiche divertendosi e arricchendo il proprio patrimonio culturale. Esistono molti corsi di gaelico per coloro che vogliano apprendere questa antichissima lingua ancora parlata in alcune regioni d’Irlanda.

  • ACQUISTI

Interessanti e svariati acquisti sono possibili sia nei negozi generici che nei centri di prodotti artigianali, che sono un po’ la vetrina dell’intera produzione irlandese. Tra questi citiamo: Ballycasey Workshop a Shannon, Co. Ciare Blarney Woollen Mills a Dublino e a Biarney, Co. Cork Bunratty Folk Park, Co. Ciare. Craft Centre, Kiiworth, a Fermoy, Co. Cork. Kilkenny Design Workshop a Dublino e a Kilkenny. Marlay Park Courtyard a Rathfarnham, Dublino. Muckross House a Kiliarney, Co. Kerry. Powerscourt Town House Centre, South William Street, Dublino. Tower Design Craft Centre, Pearse Street, Dublino. Altri centri che vendono oggetti di artigianato si trovano nelle città di Donegal, Spiddal e Cork. I prodotti più interessanti sono: tessuto di lana, sciarpe di tweed, berretti di tweed, maglioni delle Isole Aran in pesante lana ritorta e salmone affumicato. Interessanti anche gli oggetti d’antiquariato, quelli in argento, la crístalleria e i merletti. In Irlanda ci sono molti negozi e fabbriche artigianali dove il visitatore è il benvenuto, dopo aver fissato un appuntamento.

  • MERCATINI D’INTERESSE A DUBLINO E NELLE ALTRE CITTÀ D’IRLANDA

Dublíno: Grafton Flea Market (ogni giorno) Blackrock Market (sabato e domenica) Phoenix Park Market (domenica pomeriggio) Mother Redcaps (sabato e domenica) Blackberry Market, Rathmines (sabato e domenica) Market Arcade, Georges Street (da lunedì a sabato) Moore Street Market (da lunedì a sabato) Howth Market, Howth (domenica) Dun Laoghaire Market, Elbana Avenue, Dun Laoghaire (da lunedì a sabato) Cork: Cork Englísh Market, Grand Parade (da lunedì a sabato) Cornmarket Street Market (ogni sabato) Limeríck Robert Stroet Market: (venerdì e sabato mattina) Gaíway Market Stroet: (ogni sabato mattina) Westport Street Market. (ogni giovedì) Per informazioni su altri mercatini, rivolgetevi agli Uffici Turistici locali.

Gli sport irlandesi
Alcuni sport hanno una storia e una tradizione addirittura milienaria e vengono giocati solamente in Irlanda. Tutti richiedono una rapidità e una foga notevoli e in essi il senso dello spettacolo e lo spirito sportivo diventano un’unica cosa.

Lo sport nazionale irlandese per eccellenza, è senza dubbio il più veloce sport all’aperto dei mondo e richiama grandi folle di appassionati. L’hurling si gioca con squadre di 15 giocatori, ognuno dei quali è munito di una mazza ricurva di legno (hurley), con cui colpire una piccola palla di cuoio, a terra o in aria, e passarla di giocatore in giocatore fino a farle superare i pali della porta, simili a quelli di un campo di rugby.

  • CAMOGIE

Versione ridotta e meno impegnativa dell’hurling, è uno sportesclusivamente femminile.

  • CALCIO GAELICO

Una via di mezzo tra il calcio tradizionale, chiamato “soccer”, e la palla a mano. Le regole di gioco sono simili a quelle dell’hurling.

  • CURRACH RACING

Una corsa di canoe che è tutt’oggi uno sport praticato dai tradizionali pescatori delle coste occidentali dell’isola, che si esibiscono con le loro canoe artigianali, “currachs”, fatte di canniccio e di tela.

  • ROAD BOWLING

Un tipo di bowiing su strada, che si gioca soprattutto nella Contea di Cork. Si tratta di coprire la distanza tra due punti prestabiliti, tirando il minor numero possibile di volte una boccia d’acciaio.

  • HANDBALL

Che non ha niente da vedere con la “handbali” che si pratica in Italia, è un lontano parente della pelota basca. Si gioca a mani nude colpendo una piccola palla che si fa rimbalzare contro un muro. Le corse di cavalli e di levrieri, come anche il beaglíng, non hanno luogo solo in Irlanda, eppure c’è un modo prettamente irlandese di praticare questi sport.

  • CORSE Di CAVALLI

Sono estremamente popolari e si tengono praticamente tutti i giorni, in vari ippodromi dei paese. Si va dall’eleganza dei Derby nel Curragh, al folklore locale delle Corse di Laytown sulla spiaggia.

  • CORSE Di LEVRIERI

Si svolgono durante tutto l’anno e tutti i giorni (tranne la domenica) in ogni parte dei paese, di solito alla sera. Richiamano un grande pubblico e sono fonti di innumerevoli scommesse, di cui però i levrieri, che rincorrono una finta lepre, non sanno niente!

  • BEAGLING

Si pratica in inverno ed è una specie di caccia da compiere correndo a piedi dietro ad una muta di cani “beagles”, sulle tracce di una lepre, che poi non viene uccisa. Uno sport che non richiede nessuna esperienza o abilità particolare, ma una buona resistenza fisica perché l’inseguimento è faticoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *