Armagh

Armagh che tra le altre cose è anche capoluogo dell’omonima contea nell’Irlanda del Nord è, sicuramente, una delle più antiche città d’Irlanda ed è riccchissima di reperti archeologici. Fu la città che San Patrizio scelse come inizio della sua missione di diffusione del cristianesimo e venne eretta la prima cattedrale cristiana oggi sede metropolitana dell’arcivescovo anglicano e di quello cattolico. Per via del fatto che è eretta su sette colli, la ccità, è conosciuta come Irish Rome. Armagh è stata  uno dei principali centri religiosi, culturali ed artistici d’Europa. La città era divisa in tre trians (distretti), che avevano dalle strade della comunità inglese, scozzese ed irlandese. Armagh venne saccheggiata dai Vichinghi per ben 10 volte fra l’831 ed il 1013. Successivamente la città si rialzò e trovò una nuova fonte di ricchezza nel commercio del lino. Ad Armagh nacque Brian Boru, re gaelico, che nell’anno Mille cacciò i vichinghi dall’Irlanda e riunì l’intera nazione.

La città oggi è circondata da ettari di meleti in fiore, la cui coltivazione risale a circa 3000 anni fa, offre ai visitatori moltissimi monumenti ed edifici storici; ricordiamo le due cattedrali dedicate a San Patrizio. La St Patrick’s Church of Ireland Cathedral, protestante: dicono che il luogo dove attualmente sorge la cattedrale sarebbe lo stesso dove San Patrizio costruì la prima chiesa nel 445.

Oltre alla lapide che indica il luogo di sepoltura di Brian Boru possiamo ritrovare i resti dela croce celtica dell’XI secolo, che sorgeva nelle vicinanze e il Tandragee Idol. La seconda cattedrale ossia la St Patrick’s Roman Catholic Cathedral, quella cattolica, ha uno stile neogotico e si erge su una collina e venne iniziata nel 1838 fu completata nel 1873 con l’apporto di diversi architetti.

Consigliamo di fare un giro ad ammirare il Mall, che originariamente ospitava corse di cavalli e combattimenti di galli e tori ma, poi, per ordine dell’arcivescovo Robinson venne trasformata in un elegante parco in stile georgiano. Oltre ai classici edifici in stile georgiano, intorno al parco, è possibile vedere il Palazzo della Corte di Giustizia, ricostruito dopo un attentato messo a segno dall’IRA nel 1993; poi abbiamo l’Armagh Gaol, l’antico carcere che risale al 1780 e poi dismesso solo nel 1988; l’Armagh County Museum dove è possibile ammirare i reperti appartenenti alla storia della città ed infine il Royal Irish Fusiliers Museum, un favoloso museo che narra la storia del reggimento dal 1793-1968 e dove è possibile vedere un modello della Flotta Imperiale Francese della Battle of Barossa del 1811.

Una volta giunti in città non potete non vedere l’Armagh Public Library, che custodisce una prima edizione dei Viaggi di Gulliver, il St Patrick’s Trian Centre, la chiesa presbiteriana e l’Armagh Observatory ossia l’osservatorio astronomico della città che venne costruito nel 1790.

Se capitate a Novembre in visita alla città non perdete il celebre Armagh Piping Festival ossia il più grande festival irlandese dedicato alla cornamusa e agli strumenti a fiato tradizionali,dove è possibile vedere i migliori esponenti del “piping” tradizionale e internazionale; ricordiamo che a febbraio e a marzo c’è la settimana Internazionale dello sport e della Cultura.

Nei pressi di Armagh è possibile  visitare il Navan Fort che è il sito archeologico più importante dell’Irlanda del Nord. Macha nella tradizione irlandese è la dea mitologica che prende il nome la stessa Armagh. Si narra che il sito è legato alle storie del guerriero Cùchulainn e conosciuto come capitale dell’Ulster, oltrechè sede dei leggendari cavalieri del Ramo Rosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *